26/04/2018 - Professioni Sanitarie
1c9e8ac21d59ea32c0ffd5292a9795be.jpg
Giornate Gratuite Iscriviti Ora

Test di Professioni Sanitarie

La prova di ammissione avverrà mercoledì 12 settembre alle ore 11.00 e per la prova i candidati avranno 100 minuti per rispondere a 60 quesiti con cinque opzioni di risposta, di cui solo una esatta, su argomenti di cultura generale e ragionamento logico, biologia, chimica, fisica e matematica. I programmi degli argomenti sono specificati nell’Allegato A del D.M. 337 (clicca qui).

Nello specifico la prova di ammissione ai corsi di laurea in Professioni Sanitarie prevede due (2) quesiti di cultura generale, venti (20) di ragionamento logico, diciotto (18) di biologia, dodici (12) di chimica, otto (8) di fisica e matematica.

È da evidenziare che mentre le prove di ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Protesi Dentaria e Medicina Veterinaria sono preparate dal Miur, la prova di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie non è preparata dal Miur ma dagli Atenei, che devono ovviamente tenere conto delle linee guida presenti nel bando, e potrebbero aderire ai test proposti dal Cineca ( o dal Capsur); in quest’ultimo caso i test potrebbero presentare domande simili. Un’altra differenza della prova di ammissione ai corsi di laurea delle Professioni Sanitarie rispetto alle prove di ammissione ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia, Odontoiatria, Protesi Dentaria e Medicina Veterinaria è che la graduatoria non è nazionale. Quindi ogni Università pubblicherà la propria graduatoria e la gestirà autonomamente secondo le modalità indicate nel proprio bando. Pertanto ogni Ateneo è tenuto a definire procedure idonee a consentire ai candidati di esprimere l’ordine di preferenza per i corsi di laurea per la cui ammissione hanno sostenuto la prova.

  • Bandi di concorso

I bandi di concorso delle Università sono emanati con decreto rettorale entro 60 giorni prima dello svolgimento delle prove e prevedono le disposizioni atte a garantire la trasparenza di tutte le fasi del procedimento e successive modificazioni e integrazioni.

  • Posti disponibili

I posti per le immatricolazioni ai corsi di laurea saranno ripartiti tra le Università con successivo decreto.

  • Graduatorie, soglia di punteggio minimo e valutazione delle prove

In graduatoria saranno inseriti solo i candidati risultati idonei. Il punteggio minimo da ottenere nella prova per risultare essere idonei ai corsi di laura delle Professioni Sanitarie deve essere superiore a zero (0) punti.

Il punteggio massimo attribuito alla prova è pari a novanta (90) punti, che sono assegnati in base ai seguenti criteri:

+ 1,5 punti per ogni risposta esatta

- 0,4 punti per ogni risposta errata

0 punti per ogni risposta omessa

In caso di parità di punteggio per la graduatoria dei corsi di laurea inprofessioni sanitarie prevale il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione dei quesiti rispettivamente di ragionamento logico, cultura generale, biologia, chimica, fisica e matematica.

In caso di ulteriore parità, prevale il candidato più giovane anagraficamente.

Quella riportata ha il carattere di semplice e non esaustiva schematizzazione del bando di accesso alle facoltà scientifiche in ambito sanitario a numero chiuso 2018-2019 al quale si deve fare esclusivo riferimento per qualsivoglia approfondimento. Per tanto la presente non può in nessun caso ritenersi sufficiente e l'aspirante candidato è tenuto a leggere in maniera approfondita il decreto pubblicato. La Pre-AIMS srl non risponde in nessun caso ove ci sia contrasto, assenza di chiarezza, errori e omissioni nella seguente schematizzazione, rimanendo l'unico testo valido quello pubblicato dal Miur.

Per maggiori informazioni e per ogni notizia ufficiale, visita: http://accessoprogrammato.miur.it/2018/index.html